Trek in bici

Pedalare senza fretta tra boschi e città

Trek in bici

La PROPOSTA vuol insegnare a…

PEDALARE in mezzo alla natura e non, per imparare ad adattare il respiro alla propria pedalata, ad ascoltare la fatica del corpo che si rigenera, ma anche per fermarsi ad osservare la vita stessa della natura, con le sue meraviglie, i suoi segreti

CONOSCERE città, borghi, fortezze, castelli, chiese e vecchie cascine, piccoli e grandi squarci di storia, per capire e analizzare come la presenza dell'uomo abbia inciso sul paesaggio

ASCOLTARE se stessi, prendendo coscienza di sé e del proprio corpo, sentendo il battito del proprio cuore, il rumore del respiro che si fa più forte per la fatica

È il gruppo che parte ed è il gruppo che arriva alla meta.

INSIEME.


"Ma dove vai bellezza in bicicletta, così di fretta pedalando con ardor.
Le gambe snelle, tornite e belle, m’hanno già messo la passione dentro al cuor"...
cantava il Quartetto Cetra...

"Sotto questo sole è bello pedalare sì, ma c'è da sudare
Sotto questo sole rossi e col fiatone e neanche da bere
Sotto questo sole è bello pedalare sì, ma c'è da sudare
Sotto questo sole rossi e col fiatone e neanche da bere..." canta Baccini...

Viaggi in bicicletta, lungo piste ciclabili, alla scoperta della natura, ma anche volti alla conoscenza di luoghi dove, andare in bici, è una cosa normalissima anche nelle città. Cosa che non si può dire qui da noi… Vi sono cose, e soprattutto “aspetti” delle cose, o un particolare tipo di rapporto degli uomini con la natura, che si colgono meglio viaggiando in bicicletta.




Le PROPOSTE